news ed eventi

back
10 gennaio 2018

Luigi Bianchi Mantova Sartoria a Pitti 93: sartorialità e gusto Made in Italy per la collezione A/I 18-19

Il team di stilisti dello storico brand mantovano ha selezionato con estrema cura le materie prime, con l'obiettivo di puntare sempre di più all'eccellenza e all'esclusività: filati pregiati e naturali – cashmere, seta, alpaca, mohair - dalla mano calda e soffice ma con pesi decisamente contenuti, per affrontare il rigore dell’inverno “con leggerezza”.



Anche i toni scelti sono naturali: oltre ai classici blu e grigi, trionfa il fascino senza tempo delle tonalità cammello, in tutte le nuance, da quelle più chiare e delicate alle più decise. A completare la palette dei beige e dei marroni, calde tonalità legno, miele e senape.

Ispirazioni dal passato, ma rivisitate in chiave contemporanea, per il capo icona di stagione, il cappotto, presentato per l’Autunno Inverno 18/19 in una grande varietà di modelli. Monopetto o doppiopetto; foderato o sfoderato; confortevole travel con scaldacollo; tasche a toppa, a filetto, o tasca trench, con o senza ticket pocket; con o senza soffietto sulla schiena; il tocco di eleganza aggiunto dal martingala, i dettagli rendono unico ogni singolo pezzo presentato.

In particolare, tra le novità di questa stagione che completano il look Luigi Bianchi Mantova Sartoria AI18/19:
- una selezione di giacche knitwear in pura lana;
- una proposta di giubbotteria con maniche e dettagli knit in maglia a costa inglese;
- Una selezione di giubbotteria tecnica in una grande varietà di modelli (Travel Jacket, Field Jacket, Rain Coat e Parka), tutti trattati con sofisticati procedimenti antiacqua;
- i cappotti imbottiti, perfetti per chi desidera le performance della giubbotteria tecnica ma non vuole rinunciare all'eleganza del cappotto sartoriale.