news ed eventi

back
22 gennaio 2014

Lubiam, un'azienda in salute: al via il progetto S.I.A., Salute In Azienda

È partito operativamente già da una settimana il progetto “S.I.A. – Salute In Azienda”, attivato da Lubiam dopo aver vinto - in collaborazione con il CAV - il BANDO PROVINCIALE “PER LA PROMOZIONE DI PROGETTI INTEGRATI TRA IMPRESE E  ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO PER LO SVILUPPO DI AZIONI A FAVORE DELLA COMUNITÀ IN MATERIA DI CONCILIAZIONE VITA E LAVORO”.

Determinanti per il successo dell’iniziativa, il coinvolgimento dell’ASL, dell’Associazione Cuore Amico e dell’AMMI di Mantova.


Grazie a questo bando, che mirava appunto a far incontrare mondo dell'azienda con il volontariato (realtà  purtroppo spesso lontane) i dipendenti Lubiam potranno usufruire gratuitamente di una serie di servizi o prestazioni di tipo medico, su prenotazione, nei seguenti ambiti:
•    cardiologia
•    chirurgia generale
•    ginecologia
•    neurologia
•    oculistica
•    odontoiatria  
•    ortopedia
•    otorinolaringoiatria
•    pediatria
•    psicologia
•    scienze dell’alimentazione/nutrizione

Il progetto è stato presentato ufficialmente ai dipendenti in occasione dell’assemblea sindacale tenutasi lo scorso 21 gennaio.


COME POSSONO I DIPENDENTI USUFRUIRE DELLE AGEVOLAZIONI?


PER ACCEDERE AL SERVIZIO, gli interessati possono rivolgersi allo SPORTELLO FAMI-LUBIAM gestito dalla Dott.ssa Elena Petrobelli, psicoterapeuta, che si occupa di raccogliere le richieste e di fissare gli appuntamenti con gli specialisti in base alle necessità individuali.


I  medici hanno dato la loro disponibilità lo scorso mercoledì 22 gennaio in azienda durante un incontro con la Direzione Lubiam, dove hanno discusso del progetto e dato spunti per gestire in modo ottimale le visite, sia presso l’ambulatorio interno aziendale che in studio.


I Dipendenti hanno iniziato a prenotare le prestazioni a partire dallo scorso venerdì 24 gennaio e potranno usufruire delle prestazioni mediche sino ad esaurimento delle risorse finanziate (€ 10.000), entro il 30 maggio 2014.


Nella prima settimana, sono già una quarantina le richieste ricevute, a dimostrazione del fatto che i dipendenti stanno accogliendo con grande entusiasmo questa bella e vantaggiosa opportunità offerta dall’azienda.

 

Leggi l'articolo