news ed eventi

back
13 giugno 2017

IL 2017 di Lubiam conferma la vocazione dell’azienda alla crescita

Gli ottimi risultati degli ultimi 6 anni trovano conferma nei primi mesi del 2017. Dopo aver chiuso il 2015 registrando un + 11% del fatturato rispetto all’anno precedente, Lubiam ha continuato e concluso in ascesa il 2016, superando i 50 milioni di Euro (+6,5%). Il trend positivo che ha contraddistinto l'azienda mantovana negli ultimi 6 anni prosegue inarrestabile anche nel primo quadrimestre 2017.

L'Italia si riconferma il mercato principale e rappresenta il 56% del fatturato, mentre l'Export si attesta al 44%. Tra i Paesi chiave per l'azienda oggi si impongono sicuramente gli Stati Uniti (22% dell'Export), il Canada ( che ha registrato un +30%). In forte ascesa anche Norvegia (+35%), Giappone (+10%), Spagna (+24%), Russia (+9%), UK (+21%).

Il Su Misura (che rappresenta un 10% sul fatturato totale dell’azienda) cresce ancora, raggiungendo un +39%, e si conferma un importante driver di sviluppo.
I feedback in termini di gradimento e soddisfazione sono sempre più numerosi. Nuove collaborazioni, attivate ovunque nel mondo, moltiplicano le occasioni per creare eventi e progetti ad hoc. In particolare, la stagione AI 17/18 ha registrato un +24% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.


Con il 2017 Lubiam ha dato il via ad una serie di progetti strategici che prevedono
-    l’ampliamento della rete di partner nell'ambito del servizio Su Misura
-    la ricerca di una nuova location per la sede aziendale di New York;
-    un importante investimento in comunicazione dedicato al Giappone
-    una piattaforma di e-commerce B2B dedicata ai clienti, che permetterà di migliorare ed ottimizzare i servizi offerti ai negozianti.

Da sempre in prima linea nello sviluppo di iniziative di welfare e conciliazione vita-lavoro, Lubiam prosegue anche nel 2017 le sue iniziative dedicate ai dipendenti, che includono anche un fitto programma di corsi di formazione. Lubiam continua a scegliere di investire per valorizzare le proprie risorse interne.