news ed eventi

back
21 gennaio 2014

Al via il Progetto CASA! Presentato ieri agli insegnanti il nuovo Kit d'Artista

Un pomeriggio all'insegna della creatività  per i 45 insegnanti che hanno partecipato all'incontro di presentazione del kit d'artista "CASA!" lo scorso lunedì 20 gennaio presso lo showroom Lubiam. Ad accogliere i docenti, Philip Rylands, Direttore del museo Peggy Guggenheim Collection di Venezia, Marzia Bianchi Monelli per Lubiam, Manuela Zanelli di Mantova Creativa, Anita Todesco e Giulia Filippi di A scuola di Guggenheim.

Molto significativa la presenza all’appuntamento di Francesca Zaltieri, Vice Presidente della Provincia di Mantova e Assessore Lavoro, Cultura e Identità dei Territori.
Dopo il benvenuto di rito, la prima a prendere la parola è Marzia Bianchi: “Per Lubiam è ormai il quarto anno di collaborazione con Mantova Creativa ed il terzo con il museo Guggenheim. Lubiam si mette al servizio delle scuole del territorio con immenso piacere. Sono collaborazioni in cui crediamo molto. Oltre ai materiali, mettiamo a disposizione anche le nostre risorse interne, con uno staff dedicato che segue l'operatività da gennaio a maggio. In questo modo, vogliamo creare un valore aggiunto per la società, ed in particolare le scuole e i giovani, che sono il futuro e riconfermiamo il legame con la nostra terra d’origine”. Francesca Zaltieri ha poi sottolineato come "Questo progetto, all'insegna della creatività, si iscrive nella tradizione creativa che da sempre è insita del dna di Mantova. Ringrazio i docenti che vogliono mettersi in gioco e hanno voglia di innovare e migliorare la nostra scuola, oltre che Lubiam, Mantova Creativa e la Peggy Guggenheim Collection, che siamo onorati di accogliere nella nostra città". A rappresentare l’associazione Mantova Creativa è intervenuta poi Manuela Zanelli, spiegando che "Mantova Creativa nasce con lo scopo di dare la possibilità a Mantova di rinnovarsi attraverso l'arte, la cultura e la creatività, in tutte le sue forme, e mettere a confronto questa creatività anche con il mondo del lavoro e della produzione industriale. Le iniziative di Mantova Creativa, dalle novità di quest'anno a quelle consolidate come questa, sono maturate in questa direzione, aprendo anche le porte all'esterno".
Ha concluso la prima parte istituzionale dell’incontro il Direttore della Peggy Guggenheim Collection Philip Rylands, dichiarando che “Il Museo Guggenheim di Venezia è lusingato di poter partecipare a Mantova Creativa. Si tratta di una sorta di esportazione, resa possibile grazie all'amicizia di Giuliano e Marzia Bianchi, da sempre vicini al museo. E' una partnership che funziona grazie all'entusiasmo dimostrato da Lubiam, dai docenti e dagli studenti. Vi faccio i miei migliori auguri di buon lavoro per i prossimi mesi”.
Anita Todesco di A Scuola di Guggenheim ha poi illustrato nel dettaglio gli obiettivi didattici, le fasi progettuali e le modalità di partecipazione; successivamente, la riunione si è trasformata in un vero e proprio laboratorio: con grande impegno ed entusiasmo, i partecipanti, guidati dall’artista Giulia Filippi, si sono messi all’opera per sperimentare in prima persona le istruzioni del kit “CASA!”, che dovranno poi trasmettere e spiegare agli studenti per la realizzazione degli elaborati in classe.
Armati di scampoli, forbici, ago e filo, gli insegnanti hanno dato libero sfogo alla propria creatività e ponendo domande di approfondimento.

Un incontro davvero “partecipato”, all’insegna della collaborazione e della creatività, che per alcuni è diventato spunto anche per altri lavori in classe: “Prima di conoscere e prendere parte a questa iniziativa facevo molta più fatica a trovare delle idee per proporre ai ragazzi delle attività creative collaterali” - dichiara un docente di Educazione Tecnica intervistato - “ora sono moltissime le attività che stiamo portando avanti, anche autonomamente, ispirati da questo progetto”.

La nuova proposta didattica destinata alle scuole di Mantova e provincia si propone di mettere in stretta relazione le due entità che formano e fanno crescere la nostra società: la scuola e la famiglia. Nel 2014 infatti le Nazioni Unite celebrano il 20° anniversario dell’Anno Internazionale della Famiglia, riconoscendo il ruolo essenziale che essa svolge in tutti gli Stati membri, nella nostra società e nella vita di ogni persona. Così come la scuola, la famiglia è fondamentale nella crescita, nell’educazione e nello sviluppo di bambini che diventeranno ragazzi, donne e uomini del futuro.
Il laboratorio “Casa!” diventa quindi un pretesto e un mezzo per aprire l’attività scolastica alla vita famigliare, per incentivare interazione e collaborazione pratica di tutti i partecipanti. Gli studenti, attraverso l’utilizzo di stoffe e materiali resi disponibili da Lubiam e alcune semplici linee guida, realizzeranno una bandiera triangolare che diventerà simbolo della propria famiglia. La prima parte, progettuale e di taglio del materiale, avverrà a scuola con gli insegnanti. La costruzione della bandiera avrà luogo a casa, assieme alla propria famiglia: genitori, ma anche zii, nonni, cugini, con la volontà di guardare oltre al “ruolo” di ogni componente e facendo leva sulla collaborazione per completare il lavoro iniziato a scuola.
[Per una descrizione dettagliata dei contenuti del progetto, rimandiamo al kit d’artista in allegato]

LE VISITE DI CLASSE IN AZIENDA - Nei mesi di febbraio, marzo e aprile 2014, le scolaresche che aderiscono al progetto “Casa!” potranno effettuare, su prenotazione, una visita guidata presso l’azienda Lubiam, e scoprire la storia di un capo di abbigliamento, dal cartamodello alla fabbricazione su misura. Contestualmente, le classi avranno modo di ritirare i materiali per realizzare il loro elaborato, che dovrà essere completato e consegnato entro i primi di maggio. Ogni classe riceverà il kit d’artista “CASA!” composto da tessuti di vari colori e tipologie e dalle istruzioni per l’uso che consentiranno loro di sviluppare in modo personale ed originale degli elaborati individuali in classe. L’obiettivo è quella di arrivare alla realizzazione di un modulo che, unito agli altri, diventerà parte di un’istallazione collettiva che prenderà forma dall’idea di abitazione, che porterà in sé l’impronta di ogni partecipante.
 
EVENTO CONCLUSIVO: LA MOSTRA - Gli studenti aderenti all’iniziativa, con le loro famiglie e gli insegnanti, saranno invitati a partecipare all’evento conclusivo del progetto (previsto per giovedì 29 maggio in serata, con orari e modalità che verranno comunicati successivamente), dove verrà esposta l'opera collettiva che nascerà dall'unione degli elaborati individuali. L'evento sarà inserito nel programma di Mantova Creativa e l'opera resterà in esposizione nei restanti giorni della manifestazione.
In parallelo alla mostra, si terranno come ogni anno dei laboratori per famiglie (il calendario è ancora da definire), tenuti sempre dall’artista Giulia Filippi.

UNA PARTNERSHIP CHE SI RINNOVA PER LA TERZA VOLTA

Lubiam collabora con la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia ed in particolare con il suo progetto didattico “A scuola di Guggenheim” già da due anni: nel 2012 e nel 2013 ha promosso i progetti “Connessioni” e “Abito!” sempre nell'ambito del Festival Mantova Creativa. Come nelle precedenti edizioni, il progetto "Casa!" nasce dall’incontro di diverse realtà: il museo, la scuola, l’azienda, nel contesto sociale della città di Mantova, e vedrà l'azienda e “A scuola di Guggenheim” mettere a disposizione il proprio know how per enfatizzare l’aspetto artistico del Made in Italy conferendo nel contempo visibilità alla realtà territoriale mantovana. Il progetto è stato rivolto anche quest'anno alle scuole del territorio Mantovano, di ogni ordine e grado. Nel 2012 e nel 2013 hanno partecipato rispettivamente circa 20 scuole con oltre 1000 studenti, un vero boom adesioni: un bellissimo segnale, considerando le difficoltà (anche e soprattutto economiche) che le scuole – in particolare quelle della provincia – devono incontrare per organizzare gli spostamenti. Considerando la grande affluenza all'incontro di presentazione e le prenotazioni già ricevute, ci si aspetta che anche per il 2014 i numeri saranno altrettanto significativi.